Dhuni Massimina

Posted in Comunità intenzionali ed ecovillaggi

Di Baba Chandro ho parlato nel mio libro Comuni comunità ed ecovillaggi in Italia.
Ho parlato più diffusamente del suo posto, all’estrema periferia di Roma dove, al tempo delle mie prime visite, viveva il suo amico Baba Cesare.
Entrambi hanno deciso di votare la propria vita a Shiva, adottando lo stile di vita ascetico dei sadhu indiani.
Hanno dunque vissuto in India molti anni, al seguito dei rispettivi maestri e, nel frattempo, il padre di Baba Chandro vinse a carte un piccolo lotto di terreno in una borgata romana. Decise di regalarlo al figlio che, di ritorno da uno dei suoi viaggi, ci costruì una casa ed un tempio shivaita.
La casa di Baba Chandro è sempre stata una casa aperta.
Oggi ci sono un paio di templi in più, nel cortile e c’è in progetto la costruzione di un piccolo ashram. Baba Chandro è una persona interessante con una lunga esperienza di India alle spalle ed una buona conoscenza della lingua e della cultura hindu.
Oggi ha anche un suo sito internet, citato in apertura e visitarlo può essere un buon modo per farne una prima conoscenza.

Dhuni Massimina
Via Oreste Ranelletti 52, Borgata Massimina, Roma
Sito internet www.kalimandir.it