Un breve tour italiano per viverealtrimenti. Prima tappa: Asti

Posted in Blog

Un breve tour italiano per viverealtrimenti. Prima tappa: Asti

Sabato 16 mi sono dovuto mettere in viaggio. Piacevolmente, si intende. Dopo aver recentemente sondato diversi luoghi fascinosi – in India e in Nepal – per la stesura del mio ultimo testo, Gesù in India?, è ora il momento di serrare le fila in Italia.
Prima tappa: Asti per un bell’evento del movimento The New Family, fondato da Juma Vitali, autrice – con la nostra editrice – di The New Family, le comunità della Nuova Era.
Si stanno registrando progressi nella realizzazione pratica di quanto ipotizzato da Juma nel suo testo. A Florianopolis, in Brasile, sta iniziando ad essere attiva una casa-maternità che opera secondo i criteri di The New Family.

13062854_1044127112314857_1189730569_oAd Asti, il seme di The New Family sta germogliando meravigliosamente, al punto che ne è nata una sezione locale: The New Family Asti, organizzata dalla maestra di yoga Angioletta Fasano (nella foto a sinistra) assieme ai suoi validi collaboratori Laura Morando e Fabrizio Gavazza.
Domenica 17 aprile ho dunque partecipato ad un importante evento di The New Family Asti, una giornata per i bimbi che hanno sperimentato l’espressione corporea ed emotiva attraverso l’utilizzo di strumenti musicali, la pratica dello yoga e un approccio introduttivo alla pet terapy. La giornata è stata anche finalizzata alla ricerca e al coinvolgimento di persone esperte di fundraising, che abbiano o possano trovare capannoni o strutture da dare in comodato d’uso all’associazione o che siano più semplicemente disposte a coinvolgersi in modi disparati. In generale, tutti sono ben accetti per quello che possono offrire, dal volontariato per le mansioni più semplici (ad esempio: fare le fotocopie) a consulenze e servizi professionali (collaborano già con l’associazione una commercialista ed una grafica).
Personalmente ho dato la mia disponibilità ad essere di supporto nell’ambito della divulgazione nel piccolo network di Viverealtrimenti.
Ho anche suggerito di creare un apposito gruppo facebook per avere un ulteriore strumento di network.
Creare una rete di professionisti che cooperino e si supportino in vista di una prospettiva di crescita comune è, a mio vedere, un ottimo modo di procedere.

Tra gli obiettivi più vicini dell’Associazione possiamo annoverare la ristrutturazione in bioarchitettura di asili già esistenti e spazi per bambini e la formazione innovativa di educatori che preveda una crescita personale e un orientamento olistico di classi integrative.
Daremo naturalmente tutti gli aggiornamenti del caso, via via che la bella esperienza di The New Family Asti si delineerà più chiaramente. Al momento, sono felice di segnalare due primi ristoranti convenzionati con l’associazione: Il brutto anatroccolo dove abbiamo mangiato per due sere di seguito dell’ottima pizza di Kamut senza lievito (una vera rivelazione!) e Il gatto Zen cafè a Oviglio (AL), dove gatti adorabili vi aspettano per alleviarvi con le loro fusa, in un locale dall’atmosfera zen dove potete gustare cibo rigorosamente biologico.

Manuel Olivares